Biagio Pirri sempre più Ultra

0
805

Bella prestazione dell’atleta dell’A.S.D. Duilia Barcellona nel campionato italiano Ultra Trail Running

Si è svolto nella splendida cornice dei Monti Lifoj, gruppo montuoso situato nel cuore dell’Appennino lucano in località Picerno in Basilicata, il Campionato italiano di Ultra Trail di 100 km. Alla competizione di livello nazionale era presente anche l’atleta barcellonese ultrarunner Biagio Pirri, tesserato per l’ASD Duilia Barcellona P.G. Il talentuoso specialista di Trail running, in una giornata non proprio fortunata, ha acciuffato un ottimo risultato di gara, piazzandosi 15° nella classifica assoluta e 3° in quella della sua categoria di appartenenza per età.

Biagio Pirri

La gara è iniziata sotto un cattiva stella e dopo pochi km, nel tratto molto impegnativo della Salita della Leonessa, Biagio ha sbagliato il sentiero a causa di un’indicazione mal posizionata lungo il percorso che lo ha portato fuori dal tracciato per circa 4 km. Costretto a correre a ritroso sui propri passi, a fine gara ha accumulato un surplus di circa 8 km e un’ora di ritardo sul proprio potenziale, che poi effettivamente è riuscito ad esprimere. Con la tenacia e grinta che lo ha sempre contraddistinto dall’ultima posizione occupata, in seguito all’errore, ha rimontato diverse posizioni, tagliando il traguardo in 15h 53′ 43″ e correndo gli ultimi 20 km con un polpaccio molto dolente e con l’illuminazione artificiale personale.

L’ultramaratoneta Biagio Pirri, incitato telefonicamente dai suoi compagni di società e soprattutto dalla sua compagna, che lo attendeva al traguardo con intelligenza emotiva ed empatica eccezionali, ha così aggiunto al suo repertorio quest’altra importante esperienza, dopo la partecipazione al Trail di 50 km “L’eroica Nicolosi” sull’Etna, concluso al 7° posto nella classifica assoluta e al 2° nella categoria SM 40 con il crono di 8h 27′ 44″.

Sabato prossimo, 12 giugno, recupero permettendo, il nostro sarà presente anche alla Supermaratona dell’Etna di 43 km che da Marina di Cottone di Fiumefreddo raggiungerà quota tremila metri alle pendici del cratere dell’Etna per un’altra importante impresa sportiva.

a cura della redazione 24Live di Barcellona P.G.