L’ASD Duilia Barcellona P.G. presente alla Giornata Nazionale dello Sport a Milazzo.

Gli allenatori e alcuni degli atleti ti aspettano dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 16:30 alle 18:30 nel lungomare di Milazzo.

L’atletica è uno sport antichissimo ed è la regina di tutti gli sport perché racchiude tutti i movimenti del corpo umano e getta le basi di tutti gli sport. Un ragazzo che fa preparazione atletica sarà facilitato in qualsiasi altro sport si cimenterà. 

Le discipline atletiche sono molte, senza dilungarci nelle varie specialità, diciamo che fondamentalmente esistono tre grandi categorie di specialità: la corsa, i salti e i lanci.

Nell’atletica leggera nessuno è mai in panchina. Partecipano e gareggiano tutti, dal più scarso al più bravo, perché l’avversario… siamo noi stessi! Inoltre, anche se non si desidera gareggiare, è di supporto a qualsiasi altro sport, la preparazione atletica è fondamentale anche nel basket, nel calcio, nel tennis, in tutti gli sport!

Infine un’altra cosa bellissima è che si viaggia, a livello regionale, nazionale, ed anche all’estero. L’atletica offre esperienze indimenticabili per i bambini e le loro famiglie.

L’atletica sviluppa diverse abilità, con i bambini dai 6 sino agli 11 anni si cerca di dare un’infarinatura di tutte le specialità, proprio per aiutare il fisico a svilupparsi in modo armonico. In questa fase l’allenatore deve stare attento a seguire l’evoluzione del bambino, per poi poterlo consigliare nel momento in cui vorrà specializzarsi in una certa disciplina. 

Qui la genetica gioca un ruolo importante, molto spesso la predisposizione è innata, ci sono bambini predisposti per la velocità, altri per la resistenza, altri sulla forza fisica. La costanza e l’allenamento fanno il resto.

L’atletica trasmette valori principali, come la lealtà e il rispetto, per se stessi e per gli avversari. E’ molto difficile che in questo sport si possa inveire contro l’avversario o contro i giudici. E’ uno sport che porta i bambini a prendere la responsabilità delle proprie azioni e dei propri limiti. Aiuta a prendere coscienza di se stessi perché come già detto la gara è soprattutto contro se stessi. Sviluppa l’autonomia del bambino e con l’aiuto dell’allenatore si crea un ambiente nel quale la “squadra” deve supportare e sostenere tutti i membri del gruppo, quindi il valore della solidarietà ha una grande importanza. Ed infine ovviamente lo spirito di sacrificio e la costanza finalizzati al raggiungimento dei risultati.

Vieni a vedere con i tuoi occhi… e perché no……”provaci”.